venerdì 7 febbraio 2020

Quando perdiamo i binari che ogni giorno ci impongono le traiettorie da disegnare, diventa impossibile proseguire i nostri viaggi in direzione delle stazioni che abbiamo deciso di raggiungere.
Non potremo più visitare le città che ci stavano aspettando perché saremo costretti a rimanere immobili in attesa di soccorsi.
Ridurre la velocità può limitare i danni, ma ogni deragliamento comporta vittime e feriti, soccorsi e processi, domande e risposte.
Le nostre menti sono vagoni immobili trainati da motrici veloci: sta a noi regolare i giusti scambi per evitare disastri.






meraklidikos@gmail.com

3 commenti:

  1. La veritá è che non abbiamo il controllo di niente...e la mente è incontrollabile...
    Le cose accadono...senza un perchè...

    RispondiElimina
  2. Io invece credo che nulla è per caso...

    RispondiElimina
  3. Spero non sia così...altrimenti mi farei tante domande a cui non saprei dare risposta...

    RispondiElimina