domenica 9 febbraio 2020

Come riusciremo ad assaporare il vero senso della vita se a priori escluderemo dai rischi che saremo disposti a correre quello di essere in grado di atterrare senza farci del male?
A cosa sarà servito volare se raggiunto il cielo non saremo più in grado di goderci il panorama sottostante?
E quanto farà paura dover rimanere sospesi in volo facendo finta di non avere più le ali per potere ritornare al nostro nido?
#unanottealcentralino





meraklidikos@gmail.com

1 commento:

  1. Volare è una prerogativa della nostra immaginazione.
    Il nostro viaggio non può che essere piacevole poiché la mente ti trasporta, in genere, sempre in luoghi ameni: il desiderio di goderci un bel panorama è certamente cosa ambita.
    A volte lungo questi percorsi si possono trovare delle nuvole , che rendono il cielo plumbeo e carico di carattere.
    Non ci demoralizziamo però!
    Chi decide di volare possiedera' sicuramente un bel paio di ali robuste che porteranno i nostri viaggiatori assai lontano.
    I migliori viaggi son quelli della mente!
    Buonanotte.
    G.

    RispondiElimina